Sabato 19 maggio p.v. dalle h. 9:30 alle 17:30 si terrà ad Oristano, presso il Parco pubblico di Viale della Repubblica, un raduno delle Associazioni provinciali Parkinsoniane di Cagliari, Carbonia, Nuoro, Sassari e Simaxis. L’incontro, oltre a celebrare la giornata mondiale della Persona con Parkinson, vuole essere un segnale forte e chiaro di una visione diversa della malattia, di una prospettiva ottimisticamente positiva, di una dimensione che valorizza le potenzialità della Persona producendo un’armoniosa serenità. Questo non è un atteggiamento utopistico né poco ragionevole: significa dare speranza e senso alla vita, significa e che il nostro corpo, guidato dalla mente, può esperire risorse e capacità impreviste e imprevedibili. Il momento topico della giornata sarà la realizzazione di alcuni laboratori: ginnastica dolce, ballo, musico canto-terapia, rieducazione posturale con il metodo Feldenkrais. Il termine “laboratorio“ intende richiamare momenti di socialità e di comunicazione, l’operatività, il fare, l’imparare facendo.

LA PERSONA NON E’ LA MALATTIA.

Dai laboratori scaturirà un messaggio nuovo: “Un atteggiamento consapevole e dinamico, un cambio di prospettiva rispetto alla malattia, la valorizzazione del proprio vissuto, delle proprie capacità e delle proprie passioni, trasforma la quotidianità della Vita, che è sempre degna di essere vissuta con la stessa gioia e lo stesso entusiasmo che connoteranno l’incontro“. Il messaggio profondo, che si vuole trasmettere a tutti i sardi, sarà nella dimostrazione che è possibile andare oltre la malattia, che è possibile vivere una vita degna e che tutto ciò potrà favorire un rinnovato impegno per fare prove di autonomia personale e per incoraggiare il cammino della ricerca. 

L’evento è pubblico, gratuito ed aperto a tutti coloro che vorranno condividere il desiderio di cambiamento.

 

Oristano_19_maggio_2018