Presentazione ad occhi chiusi del libro di Matteo Porru - Quando sarai grande

Rp Sardegna onlus (Associazione retinopatici e ipovedenti), Fish Sardegna onlus (Federazione Superamento Handicap), Biblioteca Multimediale della Sardegna, Edizioni La Zattera e Società Umanitaria Cineteca Sarda

 

Organizzano

Quando sarai grande

A occhi chiusi

 

Lunedì 3 settembre, ore 17:45

Società Umanitaria - Cineteca sarda

Viale Trieste, 126

 

Programma:

Introduce Valentino Puddu (Biblioteca Multimediale della Sardegna onlus)

Letture dell’attore Stefano Marcato e dello scrittore Matteo Porru

Modera Margherita Orgiana (Biblioteca Multimediale della Sardegna onlus)

Musiche del gruppo musicale di Bald&Curly

 

Una platea di non vedenti e vedenti bendati per sentire e vivere davvero una storia.

 

Matteo Porru è nato a Roma nel febbraio del 2001. Dedicatosi fin dalla più giovane età alla narrativa e alla poesia, ha scritto le raccolte di poesie Il Miraggio e Ad occhi chiusi (2014), i racconti lunghi The Mission (prima edizione), Sentirai la mia mancanza, La storia di Lilly, Cento metri dal paradiso (2015), Vieni via con me, Domani, Il vaso di Pandora (2016), Lo scrigno di ghiaccio e Buriana (2017) e i racconti Stimaxan, Novantatré euro e Ostriche (2016), tutti pubblicati in formato digitale. Il suo esordio in cartaceo è The mission, edito da La Zattera nel 2017. Nello stesso anno, gli viene conferita una menzione speciale al premio Costa Smeralda. Collabora con testate giornalistiche online e cartacee. Sono diverse le interviste e partecipazioni televisive che lo vedono coinvolto, fra queste con Licia Colò su TV2000 e Maurizio Costanzo su Rai 1. Nel 2018 pubblica sempre con le Edizioni La Zattera il suo secondo romanzo Quando sarai grande. Studia al liceo classico e vive a Cagliari.

Locandina_accessibile

Locandina_grafica

L’Accessibilità delle strutture e l’universalità dei servizi per superare i rischi di esclusione e segregazione delle persone con disabilità

 

Nell’ultima riunione della consulta regionale dei servizi alla persona si è proceduto ad esaminare e approfondire i criteri e gli standard che disciplinano le autorizzazioni e l’accreditamento delle strutture, i servizi e le prestazioni.

C’era infatti bisogno di procedere ad un adempimento che, a distanza di 12 anni, dovrebbe definire gli strumenti di programmazione e garantire un assetto e una maggiore qualità all’organizzazione dei servizi alla persona.

La Fish Sardegna onlus ha predisposto e illustrato un documento, di seguito pubblicato, contenente precisazioni e proposte finalizzate innanzitutto a garantire l’accessibilità, la piena fruibilità delle strutture sociali e l’universalità dei servizi.

Scarica il documento - Accessibilità fruibilità e universalità contro la segregazione

 

19 maggio 2018 - Giornata mondiale del Parkinson - Raduno Regionale

Sabato 19 maggio p.v. dalle h. 9:30 alle 17:30 si terrà ad Oristano, presso il Parco pubblico di Viale della Repubblica, un raduno delle Associazioni provinciali Parkinsoniane di Cagliari, Carbonia, Nuoro, Sassari e Simaxis. L’incontro, oltre a celebrare la giornata mondiale della Persona con Parkinson, vuole essere un segnale forte e chiaro di una visione diversa della malattia, di una prospettiva ottimisticamente positiva, di una dimensione che valorizza le potenzialità della Persona producendo un’armoniosa serenità. Questo non è un atteggiamento utopistico né poco ragionevole: significa dare speranza e senso alla vita, significa e che il nostro corpo, guidato dalla mente, può esperire risorse e capacità impreviste e imprevedibili. Il momento topico della giornata sarà la realizzazione di alcuni laboratori: ginnastica dolce, ballo, musico canto-terapia, rieducazione posturale con il metodo Feldenkrais. Il termine “laboratorio“ intende richiamare momenti di socialità e di comunicazione, l’operatività, il fare, l’imparare facendo.

LA PERSONA NON E’ LA MALATTIA.

Dai laboratori scaturirà un messaggio nuovo: “Un atteggiamento consapevole e dinamico, un cambio di prospettiva rispetto alla malattia, la valorizzazione del proprio vissuto, delle proprie capacità e delle proprie passioni, trasforma la quotidianità della Vita, che è sempre degna di essere vissuta con la stessa gioia e lo stesso entusiasmo che connoteranno l’incontro“. Il messaggio profondo, che si vuole trasmettere a tutti i sardi, sarà nella dimostrazione che è possibile andare oltre la malattia, che è possibile vivere una vita degna e che tutto ciò potrà favorire un rinnovato impegno per fare prove di autonomia personale e per incoraggiare il cammino della ricerca. 

L’evento è pubblico, gratuito ed aperto a tutti coloro che vorranno condividere il desiderio di cambiamento.

 

Oristano_19_maggio_2018

 

 

Convegno “Sclerosi multipla e nuove terapie” Sabato 9 giugno 2018

Scarica la locandina

 

Associazione Sclerosi Multipla Oristano A.S.M.O.

Convegno

“Sclerosi multipla e nuove terapie”

Sabato 9 giugno 2018

 

Aula consiliare Provincia di Oristano

Via Enrico Carboni

 

Programma

 

09,00 Accoglienza dei partecipanti

09,30 Saluto di benvenuto del Presidente ASMO

09,45 Saluti del sindaco di Oristano Andrea Lutzu e dell’amministratore straordinario della Provincia di Oristano Massimo Torrente

 

1° Sessione Moderatore: Alberto Sanna, dirigente associazione Asmo

10,00 Intervento Gianfranco Mameli, specialista Neurologia ASL Sassari “Diagnosi nella Sclerosi Multipla”

10,30 Intervento Maria Giovanna Marrosu Professore Emerito, Università di Cagliari “ Terapie della sclerosi multipla: possibilità e limiti”

11,00 Intervento Enrico Montanari Professore, direttore UC Neurologia Ospedale di Fidenza” Organizzazione dei Servizi nell’ Emilia Romagna”

11,30 Break Coffee

Leggi tutto: Convegno “Sclerosi multipla e nuove terapie” Sabato 9 giugno 2018

17 aprile 2018: In piazza per chiedere la stabilizzazione con progetto Lavor@bile

Le associazioni dei disabili, i disabili e i loro familiari scendono in piazza per una tre giorni di protesta con un’occupazione dei portici del Consiglio regionale, a partire da martedì 17 aprile, dalle 11. In particolare i lavoratori disabili del Progetto Lavor@bile denunciano l’emblematica vicenda della mancata applicazione delle leggi di stabilizzazione nell’organico Aspal destinate ai lavoratori disabili. “La mancata applicazione della Legge 68/99 che disciplina i criteri di assunzione dei disabili ha portato, in condivisione con sigle sindacali e associazioni di categoria, ad un documento di proposte inviato via pec al presidente della Regione e che è stato totalmente ignorato”.

Leggi tutto: 17 aprile 2018: In piazza per chiedere la stabilizzazione con progetto Lavor@bile